.
Vota i migliori video

Sei tu a scegliere i vincitori, ti aspettiamo su facebbok  per le votazioni dei video realizzati dalle Scuole Calcio! Hai tempo fino al 15 aprile!

VIDEO DELLA SICILIA
 
Diverso. Perchè?

a.s.d. CL CALCIO Diverso. Perchè? Ivan, ragazzo rumeno, si avvicina ad una scuola calcio, subendo l'emarginazione da parte dei suoi compagni. Sarà la sua entrata in campo a rompere ogni barriera e pregiudizio.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Venerdì 4 novembre 2016

 

A.S.D. CITTA' DI CARINI L'inserimento e l'accettare dei ragazzi, che siano extracomunitari, che siano di qualsiasi nazionalità o di qualsiasi ceto sociale a volte sembra essere un problema per alcune (e fortunatamente solo alcune) realtà calcistiche, ma il Città di Carini ha sempre insegnato ai propri ragazzi l'accettazione a prescindere di tutto ciò, per una buona integrazione non solo nello sport ma anche in società e tutto questo può nascere da un semplice gesto come quello di dare "una mano nel rialzarsi e continuare", tutto il resto verrà da sè.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Venerdì 4 novembre 2016

 

 

GAME SPORT RAGUSA

GAME SPORT RAGUSA scuola calcio èlite. Un percorso a ritroso nel tempo dove tutto era in bianco e nero ad iniziare dai palloni, si giocava nelle strade e nelle piazze grigie, ovunque ci fosse uno spazio orizzontale da sfruttare, dove la porta spesso era segnata da sassi oppure da una saracinesca di un garage e i palloni si perdevano tra i balconi e sotto le auto. Con il tempo tutto iniziò a colorarsi con colori tenui dalle tinte piatte, dalle maglie ai palloni, mentre i cortili degli oratori e i campi in terra battuta polverosi prendevano il posto delle strade ormai piene di mille insidie, le prime società prendevano forma, ed inizia a muovere i primi passi il calcio giovanile "organizzato". Oggi il calcio è un esplosione di colori fluorescenti, dalle scarpe alle maglie, ai verdi campi in erba sintetica, tante società e scuole calcio garantiscono a bambini e ragazzi il diritto di continuare a giocare allo sport più bello del mondo. In tutti questi anni parecchie cose sono cambiate, ma lo spirito di aggregazione del calcio rimane invariato: non c?è razza, né religione, nè aspetto fisico, nè ceto sociale che sia da ostacolo. Il calcio moderno, dai piccoli ai più grandi, è diventato un fenomeno sociale interculturale, tante barriere sono state abbattute, ma quella della stupidità spesso manifestata dai tifosi ( razzisti!!! Brutta razza) rimane ancora da superare, con la speranza in futuro, che la gente capisca che IL CALCIO VA OLTRE I COLORI.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Domenica 23 ottobre 2016

 

 

VIDEO DI CAMPANIA E MOLISE

ASD TORIA Siamo tutti uguali e diversi DISCRIMINARE GLI ALTRI SEMPLICEMENTE PER LE CARATTERISTICHE FISICHE O PER RAGIONI CULTURALI, SOCIALI O PER QUALSIASI ALTRA RAGIONE, Ŕ LA COSA PIU' STUPIDA ED INSOPPORTABILE CHE CI POSSA ESSERE. NON ESISTONO CLONI O PERSONE STEREOTIPATE. OGNUNO DI NOI E' DIVERSO DAL RESTO DEL MONDO, MA E' UGUALE A TUTTI GLI ALTRI ALLO STESSO TEMPO, APPARTENENDO AL GENERE UMANO. IL RAZZISMO E' UN MALE DA ELIMINARE. CON QUESTO SEMPLICE VIDEO I RAGAZZI VOGLIONO COMUNICARE CHE PER LORO NON ESISTONO DIFFERENZE O BARRIERE, MA SOLO UNIONE E CONDIVISIONE, RISPETTANDO SE STESSI E GLI ALTRI.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledý 4 maggio 2016

SCUOLA CALCIO VALLE TELESINA Calcio Giovanile traino di anti-razzismo ed integrazione Video realizzato da un idea della categoria Esordienti come dimostrazione di come il calcio possa accorciare le distanze tra le razze attraverso l'ausilio di un prato verde, due porte ed un pallone.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Lunedý 2 maggio 2016

A.S.D. TORIA LA DIVERSITA' E' LIBERTA' LA DIVERSITA' NON PUO' ESSERE CAUSA DI DISCRIMINAZIONE, ODIO, VIOLENZA, SOTTOMISSIONE. IL GIOCO DI CONDUZIONE DI PALLONI DIVERSI CON I BAMBINI CATEGORIA "PICCOLI AMICI" CI INSEGNA UN ASPETTO FONDAMENTALE, CHE MOLTO SPESSO DIMENTICHIAMO: SIAMO TUTTI UGUALI MA DIVERSI ALLO STESSO TEMPO. LE DIFFERENZE FISICHE, CULTURALI, SOCIALI, ETNICHE CI DANNO LA LIBERTA'....LIBERTA' DI SCEGLIERE, DI CONOSCERE, DI IMPARARE, DI INSEGNARE, INSOMMA LIBERTA' DI VIVERE AMANDO E RISPETTANDO GLI ALTRI. ANCHE PER NOI I RAZZISTI SONO UNA BRUTTA RAZZA.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Lunedý 2 maggio 2016

A.c. Bagnolese Nessuno nasce razzista Sensibilizzare i bambini sul tema del razzismo , riconoscerlo e isolarlo. Tutto questo fatto con un'educazione quotidiana e confronto sul tema.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Lunedý 2 maggio 2016
VIDEO DI LAZIO E ABRUZZO
VERLENGIA CALCIO

Il progetto contro il razzismo ha previsto il coinvolgimento di tutti i bambini che hanno risposto con entusiasmo all'invito di manifestare con coraggio e impegno il proposito di vivere all'insegna dell'accoglienza, della solidarietÓ e della fraternitÓ.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Sabato 9 aprile 2016
 
ASD LA SABINA

Vivendo in una realtà multirazziale cerchiamo di insegnare ai nostri ragazzi che non ci sono diversità ma solo persone che devono imparare a convivere in campo e fuori. No al razzismo!

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Lunedì 4 aprile 2016
 
SSD ACQUAESAPONE

Nel settore giovanile della nostra Società, militante nel massimo campionato di Serie A, abbiamo scelto due ragazzi degli Allievi, Benjamin Macedone e Fabian Colombiano (adottato da una famiglia italiana). Una simpatica intervista doppia dove abbiamo chiesto che cosa pensano del Razzismo e il loro modo di vivere la loro integrazione nella vita di tutti i giorni.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledì 30 marzo 2016
 
 
SSD VIRTUS CAMPAGNANO

Non lo soVi presentiamo un filmato girato nella nostra scuola calcio con la partecipazione dei nostri atleti ed abbiamo messo in evidenza come il concetto di razzismo sia rifiutato istintivamente, soprattutto dai più piccoli. Questa cosa nel progetto crea sentimenti contrastanti nei confronti di chi lo guarda.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledì 30 marzo 2016
 
 
SSD DELFINI BIANCAZZURRI

IL NOSTRO VIDEO E' STATO REALIZZATO NELLA BELLISSIMA E NUOVA LOCATION DEL PONTE DEL MARE, A PESCARA. ABBIAMO COINVOLTO 18 BAMBINI / BAMBINE DELLA NOSTRA SCUOLA CALCIO, DAI SETTE AI QUINDI ANNI, DI DIVERSE ETNIE SOCIALI. IN UNA PRIMA FASE I RAGAZZI SONO STATI PROTAGONISTI DI GIOCHI CON PALLONE; NELLA SECONDA OGNUNO DI LORO, POSIZIONATI SU QUESTO PONTE COME SIMBOLO DI UNIONE, HA RECITATO UNA FRASE DI SENSIBILIZZAZIONE PER L'UGUAGLIANZA.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledì 30 marzo 2016
 
 
ASD Caldora Calcio

L'AquiloneIl nostro è un progetto di educazione ai diritti, alla solidarietà, alla cittadinanza, alla partecipazione, alla promozione di una cultura di pace. La finalità è fondata sull'impegno e sulla condivisione da parte dei ragazzi e delle loro famiglie, in vista del raggiungimento di un obiettivo comune: la costruzione di una società globale più equa, giusta e solidale. Lo scopo principale è quello di far prendere coscienza a ciascuno ragazzo, per mezzo dell?attività sportiva, della propria dignità di essere umano e portatore, come tale, di diritti. Contribuire ad educarli, ad assumere opinioni, atteggiamenti e comportamenti che conducono a rispettare se stessi e gli altri, in ogni circostanza e condizione, a prescindere da qualsiasi distinzione di sesso, razza, religione. Educare ai diritti umani, vuol dire anche educare alla pace ed alla solidarietà per conoscere le diverse realtà che ci circondano, scoprirle ed apprezzarle proprio in virtù della loro diversità e della possibilità di un reciproco arricchimento. E' una sfida difficile ma inevitabile: accettare la diversità, dove le diverse situazioni individuali vanno riconosciute e valorizzate, evitando che la differenza si trasformi in disuguaglianza. Vincere questa sfida significa, come recita la nostra Costituzione, garantire e promuovere la dignità e l'uguaglianza di tutti gli uomini senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e socialI ed impegnarsi a rimuovere gli ostacoli di qualsiasi natura che possano impedire ?il pieno sviluppo della persona umana. NOI CI CREDIAMO! TESTO DELLA POESIA L'AQUILONE Pari dignità per tutti i cittadini: donne, adolescenti, uomini e bambini; per la nostra Italia non c'è distinzione di sesso, di razza, lingua o religione. Ma la Costituzione è un concetto astratto; sta a noi l'arduo compito di mettere in atto altruismo, amicizia e solidarietà, amore fraterno e tanta umanità. Abbiam tutti due occhi, due mani, due piedi, fantasie e speranze anche se non le vedi; un naso, una bocca e tanti ideali, sogni, progetti in fondo siamo uguali. Ataviche credenze e antiche concezioni, le assurde teorie e le false convinzioni; gli sciocchi pregiudizi ed i tabù inconsulti a noi non ci incantano: lasciamoli agli adulti. E poi, in campo, affatto ci interessa se il padre è operaio o la madre una contessa; per noi è irrilevante l'etnia ed il Paese: la squadra è una sola, le mani son coese. Fa lo stesso, amico mio, se sei alto o piccoletto: batti cinque, l?importante è che tu sia corretto; corri, calcia, centra il sette, vai!, colpisci con la testa, quando giochiamo insieme, è sempre una gran festa. La partita non si vince con l'azione individuale, né se hai solo un buon portiere o un bomber micidiale; essenziale è la squadra, non chi si atteggia a divo, perché il calcio è uno sport passionale e collettivo. Ben poco ce ne importa se vesti in modo strano, del colore della pelle e se non parli l'italiano; se preghi verso oriente e se mangi o no il maiale, perché il calcio ha un solo linguaggio universale. Per noi conta l'estro, il gol, il passaggio, lo stop elegante, l'amicizia, il coraggio; l'altruismo, il tiro, il dribbling e l'ardore ma ciò che più ci preme, sono il cervello e il cuore. Adesso occorrerebbe un colpo d'intelletto, magari una morale, un finale ad effetto. Ma un dubbio atroce e inatteso ora mi assale: chi è che stabilisce chi è diverso e chi è normale? Dai ragazzi, tutti insieme, fermiamo questo scempio; basta con le parole, diamo ai grandi noi l'esempio! Vola in cielo un aquilone, con un nobile messaggio: Che rispetto e amicizia non restino un miraggio.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledì 30 marzo 2016
 
 
L'AQUILA CALCIO 1927

Nel progetto promosso dalla Figc abbiamo realizzato un video con i ragazzi del nostro settore giovanile (formazioni Berretti e Allievi) nel quale abbiamo fatto esprimere ai ragazzi dei pensieri sul razzismo. La nostra societa' ha diversi calciatori stranieri, infatti, e abbiamo cercato di mettere in luce il valore dell'integrazione, punto fermo della nostra mission sportiva.

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledì 30 marzo 2016
 
 
ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA D'ANNUNZIO MARINA

NO AL RAZZISMO! LA D'ANNUNZIO CALCIO CI STUPISCE CON QUESTO VIDEONell'ambito del progetto della Figc "Razzisti una brutta razza", la società pescarese D'Annunzio si propone con questo video di sicuro impatto emozionale. In 179 secondi, la D'Annunzio sintetizza alla grande tutto ciò che vuol dire combattere il razzismo, con particolare riferimento al mondo del calcio. Le dichiarazioni del presidente Nunzio Gagliardi e del d.t. Giovanni Mincarini, e poi loro, i ragazzi, vero esempio di integrazione attraverso lo sport, con voce e immagini che hanno bisogno di pochi commenti

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledì 30 marzo 2016
 
 
ASD COR 2005

NOI SIAMO IL CALCIOVIDEO PROMOZIONALE PER L'INTEGRAZIONE DI RAGAZZI DELLE DIVERSE NAZIONALITA' ATTRAVERSO IL GIUOCO DEL CALCIO

Pubblicato da Razzisti-Una Brutta Razza su Mercoledì 30 marzo 2016
  
 
 
 
 
Scopri il calendario delle attività 2016!
 
Consulta il Calendario, scopri quando inviare il tuo video per partecipare al Concorso!
Puoi vincere il Kit della Nazionale Italiana, i palloni Puma e la partecipazione agli eventi regionali
 
Cosa aspetti? Inviaci il tuo video!